11 Nov 2011

della Cappella della Madonna del Verde (nella chiesa di San Lorenzo in Perugia), ereditata da Filena Bucci, già moglie di Raniero Ranieri

Pubblicato alle 18:55 under Società

madonna del verde cappella bucciPittore umbro del XIV secolo
Madonna con il Bambino detta Madonna del Verde. L’affresco, noto con l’appellativo di Madonna del Verde, proviene dall’omonima cappella situata nella parete destra del duomo.
Staccato nel 1849, a seguito dell’apertura di una finestra, fu dapprima trasportato nel tempio di Sant’Angelo e, nel 1976, venne sistemato nel museo. L’immagine, che reca in basso l’iscrizione Ego mater sanctae spei (Io sono la madre della santa speranza), fu oggetto di particolare venerazione da parte delle puerpere che, secondo la tradizione, dopo il parto si recavano ad onorarla: sarebbe stata proprio la speranza da loro riposta nell’icona a donarle l’appellativo di “verde”. Alcuni studiosi hanno però ipotizzato che tale nome potesse derivare dagli arredi dell’altare di colore verde o da un velo verde con il quale era ricoperta

Da Descrizione topologico-istorica della città di Perugia: Volume 1 Di Serafino Siepi

Chiesa San Lorenzo in Perugia
……………………………………………………
Proseguendo per la navata sinistra dopo la porta settentrionale sì trova 1′ antico altare detto della Madonna del Verde , così chiamata o da un velo verde che anticamente la ricopria, o come scrive il Lancellotti dal color verde simbolo della speranza colla quale ricorrevano a Maria prostrate dinanzi a questa sacra Immagine , per la bramata felicità de’ parti loro , le Madri che dopo di essersi sgravate qui venivano ordinariamente a santificarsi; o come riferisce il Mariotti dagli ornati di color verde che modernamente si aggiunsero alla nicchia della pittura di questo altare i di cui arredi, ei soggiugne, dicesi che una volta fossero tutti di color verde. Fu fatto edificare dagli eredi di Nicolò di ser Jacopo Bucci Mercante perugino , i quali fin dal 12. Agosto 1477. stipularono contratto con Pietro Paolo di Andrea da Como o Melli vicino a Lugano , perchè vi lavorasse 1′ Ornato ad arabeschi in pietra serena che tuttor vi si vede , come nota il. sullodato Mariotti e rammenta la Lapide posta a sinistra dell’ altare „ Nicolaus . S. Ja . De . Buccis Mercator . Perusinus . Vivens . Intemeratae . Virgini . Quod . Cernis . Opus Dicavit . Cujus . Haeredes . Petro . Paulo De . Meli . Lucanensi . Sculptore . Post Fata . Dederunt . Anno . Salutis MCCCCLXXIX „ Per mezzo di Filena figlia di detto Nicolò Bucci e di Diana di Ridolfo Signorelli maritata prima con Raniero Ranieri poi col Capitano Saracino Montemelini , della qual Filena fu erede Fabrizio Signorelli suo fratello consobrino: passò questa Cappella setto il dominio dei Signorelli , e da esso a quello degli Ansidei dopo la morte nel dì 6. Aprile 1701. di Cammillo ultimo della Famiglia Signorelli , per essersi Sigismonda sua zia paterna maritata al conte Marcantonio Ansidei, a favore del quale istituì Fabrizio Signorelli un Fedecommisso di tutti i suoi beni , di cui prese possesso il dì 7. Aprile del 1701. Giuseppe Ansidei figlio di Marcantonio e padre del Vescovo , e Cardinale di questo nome che fece restaurare nel 1729. 1′ Altare di cui parliamo, e che nell’ attico di esso fece incidere la seguente Iscrizione „ In . Honorem . B. Maria; . Vìrg. Marcus . Antonius . Ansidaeus . S. Officii . Assessor. Archiepisc. Damiatae . Et . Signaturae; . Gratiae . Decanus . Ex . Inde „ Die. XVI.Decemb. Anni. MDCCXXVI. „ Episcopus .’ Perusinus . Creatus . Die „ IX. Decemb. Anni MDCCXVI. Declaratus. Die. XXX. Aprilis. MDCCXXVIII ,, S. R. E. Presbyter . Cardinalis . Tit. ,, S. Petri . De . Monte . Aureo . „

No responses yet




I commenti sono chiusi.