15 Feb 2011

Fra’ Ranieri vescovo di Piacenza, zio del Cardinale Teodorico

Pubblicato alle 22:23 under Società

Da Orvieto, la città dei pontefici: discorso storico Di Vincenzo Prinzivalli

Degli anni nell’ aprii ei volse il piede
Ai claustri di Cistercio , e le dottrine
Che all’uom dier vita, ad indagar si diede
Con le pupille della mente chine :
Di sua ampia sapienza per mercede
Cinse di mitra 1′ onorato crine :
Ma quando ai figli del suo cor sperava
Scioglier gli accenti, a se Dio lo chiamava

Zio paterno del Cardinal Teodorico Vescovo di Palestrina, appartenne al Monistero delle tre Fontane in Roma dell’Ordine Cisterciense. Uomo chiarissimo per dottrina e per singolare destrezza nel maneggio degli affari fu dal Pontefice Bonifacio VIII, adoperato in negozj di grande entità , che tutti portò a felicissimo compimento. Onde coronar pertanto le fatiche e i meriti del quanto dotto altrettanto esperto Claustrale, il prelod. Pontefice lo nominò Vescovo di Piacenza. Ma nell’atto si preparava ad accedervi, colpito da lento insanabile morbo mori nello stesso anno, e venne sepolto nella Chiesa del suo Monistero.
Penetrato dal più vivo dolore per tanta perdita, il Pontefice Bonifacio diresse da Anagni una lettera al Cardinal Teodorico Nepote in data 27. Giugno 1297. nella quale oltre 1′ espressioni di sue condoglianze, gli permise poter fruire dal Vescovato di Piacenza 1500. fiorini d’ oro.

No responses yet




I commenti sono chiusi.