23 Feb 2008

Il Vicario D. Corrado de’ Ranieri

Pubblicato alle 15:12 under Senza categoria

 Da Memorie ecclesiastiche e civili di Città di Castello, di Giovanni Muzi

 

Di più li 8 decembre 1465, si presentò avanti il Vicario del Vescovo Ridolfo, D.Corrado de’ Ranieri, D. Niccola di Simone monaco di Borgo come nominato dall’ Abbate D. Girolamo alla chiesa di S. Fiora. Il Vicario mise gli affissi, e il procuratore dell’Arciprete della pieve di Borgo si oppose con documenti, che provano essere stato sempre il rettore un prete secolare, e l’attuale era D. Simone eletto da’ parocchiani, e confermato dall’ Arciprete.

Nel 1467 li 6 aprile il Vicario Corrado in vigore di un breve del Card. Penitenziere Maggiore Filippo del titolo di S. Lorenzo 9. Kal. martii assolve nel claustro della pieve del Borgo dalla scomunica Urbano di Marcolino Pichi, Bartolomeo Andreoli, Giovanni Zani, Pietro Orgalini, Raniero di Luca Fei, e Bartolomeo di Coluccio genuflessi e disciplinati more solito perche di sola commissione dei Conservatori di Borgo, e de’ Priori della Fraternità di Borgo avevano rotto il muro della chiesa di S. Maria della pieve per farvi una porta, e cosi entrare nella Cappella del Volto Santo.

No responses yet




I commenti sono chiusi.