18 Feb 2008

dei matrimoni di Cleofe e Malatesta Ranieri

Pubblicato alle 14:56 under Società

da le Rime di Francesco Coppetta 

 

Qui mostra Cleofe vaga, e gentile

L’alme fattezze leggiadrette. E belle

 

Di questa medesima Cleofe credo, che favellino ancora il Ruscelli , e il Domenichi ne’ luoghi suddetti ma il primo la fa maritata nella Casa Vibia, dicendo: Madonna Cleofe Raniera Vibia e il secondo, e con lui il Vincioli nella Casa della Baglioncella. Ma il Domenichi senza dubbio va errato: perché io trovo, che Cleofe Ranieri, essendo prima stata moglie di Baglione Vibj, come costa da Istromento rogato ser Arcangelo di Giovanni Toti Notajo dalla Fratta 24. Ottob. 1541, fu poscia moglie d Orlandino Vibj, Cugino di detto Baglione, e per ció fu d’uopo riportarne dispensa Pontificia, come per gli atti del Vescovado di Perugia del 1544, il che tutto viene riferito nella Compilazione de’ Privilegi della Famiglia Meniconi. La Famiglia poi della Baglioncella era la stessa che la Bagliona, cioé di quel Colonnello , detto a distinzion degli altri, della Fortezza, ed estinto l’anno 1716, che vuol dire Famiglia affatto diversa da quella de’  Vibj, come si legge in un libro a penna, che è, come una selya , contenente varie Memorie, e scritto di propria mano dal Sig. Paolo Emilio Montesperelli, Gentiluomo Perugino, presso i Signori Graziani.

 

 

Qui vera leggiadria veggio scolpita

In Colonna, in Diamante, in Margherita

 

Di queste tre Donne credo, che sieno le prime due Colonna, e Diamante Baldeschi, ammendue sorelle, e figlie d’ Enea, chiarissimo Giuriconsulto; e la terza Margherita, figlia di Bernardino Montesperelli.

Margherita finalmente fu, secondo il Domenichi, e il Vincioli, moglie di Malatesta Graziani; ma il vero si è, che fu di Malatesta di Bartolomeo Ranieri, come è chiaro da uno Strumento, rogato Ser Giovanni di Cristoforo di Arcangelo a di 3 Marzo 1561, laonde il Ruscelli drittamente la chiama M. Margherita Sperelli Ranieri, e nella Sala del Palazzo, dov’oggi dimora il Sig. Con. Curzio di questa Famiglia, fra i cartelloni, in cui sono dipinte le Insegne delle Case, donde sono uscite le Donne, passate per cagion de i maritaggi nella Casa Ranieri, i quali formano il fregio di detta Sala, si vede ancora quello de’ Montesperelli, con questa breve Iscrizione – Margarita Bernardini de Montesperello, Uxor Malatesta Bartholomei de Rajneriis anno 1561.

stemma montesperellipiatto con stemma montesperelli

No responses yet




I commenti sono chiusi.