16 Gen 2008

Il teatro di casa Ranieri

Pubblicato alle 22:01 under Senza categoria

  L’ EVOLUZIONE DEGLI SPAZI TEATRALI TRA ‘700 E ‘800 di Daniele Bagiacchi e Valentina Bravi

 

Nella Perugia dei primi anni del ‘700 esistevano solo pochi teatrini, riservati al divertimento dei soli nobili che così potevano allietare le proprie serate.  Di questi teatri ricordiamo quello dell’Aquila, del Leone d’Oro e della famiglia Ranieri. Il primo sorgeva in via Vincioli – oggi è possibile vedere solo il prospetto in quanto la parte posteriore fu demolita per essere trasformata in giardino; il  teatro del Leone d’Oro invece si trovava in piazza Rivarola (oggi piazza Italia), davanti alla Fortezza, all’interno del palazzo Graziani, in questo teatrino i dilettanti di ogni ceto cominciavano a recitare. All’interno di casa Ranieri, invece, vi era un’elegante sala dove recitavano i nobili e vi si svolgevano serate dedicate alla recitazione e alla musica, ma l’attività cessò all’inizio dell’800. Inoltre, alcune recite venivano rappresentate nel palazzo Antinori, dove Carlo Goldoni, quasi tredicenne, esordì in una parte da donna nella commedia La sorella di Don Pilone del senese Girolamo Gigli.

 

No responses yet




I commenti sono chiusi.